Le tue emozioni sono magnetiche, attirano gli eventi.
Le tue emozioni sono magnetiche, attirano gli eventi.

Le tue emozioni sono magnetiche, attirano gli eventi.

Ognuno di noi vorrebbe essere un magnete che attiri delle cose positive, ma attira per lo più ciò che si attacca già da solo.

1. ATTIRIAMO DEGLI EVENTI NON CON I PENSIERI MA CON GLI STATI EMOTIVI!

Per esempio, irradiando gioia, attiriamo altre persone che la percepiscono come l’eccesso d’energia. E al contrario, reagendo negativamente ad un bisogno (di soldi, di compagnia ecc.) dimostriamo agli altri di voler nutrirci della loro energia, per cui loro scelgono inconsciamente di evitare una perdita energetica.

2. GLI EVENTI IN RISPOSTA AD UNA REAZIONE EMOTIVA SI ATTIRANO NON SUBITO, MA CON UN RITARDO.

Si, il ritardo è di circa 40 giorni.

Ci accadrà ciò che avevamo “seminato” (provato) un po’ di giorni fa. Per questo spesso non riusciamo a vedere la connessione tra la causa ed effetto. E’ importante ricordare: ciò che è stato seminato darà i suoi frutti. Di qui deriva la terza regola:

3. PER ENTRARE IN UNO STATO EMOTIVO POSITIVO ED IRRADIARLO ALL’ESTERNO, OCCORRE RIPROGRAMMARE IL PASSATO.

Per esempio, le esperienze negative degli anni di scuola sono già programmati dalle emozioni provati nell’infanzia. E il bambino molto piccolo è formato dalle emozioni dei suoi genitori.

La riprogrammazione del passato cambia le connessioni neurali nel cervello e lo sfondo ormonale di una persona.

Esistono molte tecniche di riprogrammazione del passato. Lo scopo della riprogrammazione è quello di creare una stabile percezione di tale esperienza di vita dove un individuo si sente amato, desiderato, forte, significativo.

Una costante irradiazione di questo sentimento è una garanzia dell’attrazione degli eventi positivi.

4. LA PAUSA SOTTO FORMA DI UN’ATTESA TRA IL SENTIRE (GENERARE) E L’ARRIVO DELL’EVENTO DESIDERATO DEVE ESSERE ASSENTE.

L’attesa è anch’essa uno stato emotivo, significa una sofferenza in una forma nascosta. Attendere significa l’infelicità. Aspettando noi seminiamo la sofferenza che germoglierà tra 40 giorni. Perciò si dice che l’attesa di un risultato rovina il risultato. In tal caso occorre scoprire la vera causa nascosta nel passato.

5. SAPER LASCIARE ANDARE LE ATTESE E GODERE IL PRESENTE E’ UNA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DELLE PERSONE VINCENTI.

E’ possibile lasciare andare le attese solo se una persona vive allo stato “voglio dare” e non “voglio avere”. Colui che riesce a dare riceverà a sua volta.

6. OCCORRE DARE CON CRITERIO.

Non si può dare ciò che non è stato chiesto, o per forza. Prima chiarisci di che cosa l’altro ha bisogno…

7. SE HAI RIEMPITO IL TEMPO DALL’ATTO DI “DARE”, NON AVRAI TEMPO DI SOFFRIRE ED ASPETTARE.

Tra qualche decina di giorni giorni ciò che hai dato inizierà a tornare e a sostenere una via ben impostata – la via del vincitore – la via di una persona “magnetica”!

Leave a Reply